8 cose da vedere nelle Langhe | TOlove Amare Torino

8 cose da vedere nelle Langhe

A meno di un’ora di distanza da Torino, le Langhe sono una ghiotta occasione per scoprire il patrimonio culturale e i prodotti d’eccellenza della cucina piemontese.

I pregiati vini, Barolo e Barbaresco in primis, il tartufo bianco d’Alba e la nocciola “tonda gentile” hanno reso grande questa terra, celebre in tutto il mondo e meta del turismo enogastronomico di qualità.

Ecco in sintesi le cose che da non perdere per una prima visita nelle Langhe.

1- Su e giù per le colline

langhe

Le Langhe sono un territorio unico al mondo, dal caratteristico paesaggio collinare segnato dalla coltivazione dell’uva, recentemente iscritto tra i patrimoni dell’Unesco.

La zona più intatta e da non perdere è sicuramente quella in cui si coltiva il Barolo, compresa tra i comuni Grinzane Cavour, Serralunga d’Alba, Monforte d’Alba, Barolo, La Morra e Verduno.

2- Barolo e il Wimu,il museo del Vino

barolo-castello

In una visita alle Langhe non può mancare una sosta nel paese che da il nome al vino Piemontese più celebre, uno dei più pregiati al mondo.
In questo piccolo paese, circondato dalle colline pettinate dai filari delle viti, troverete un’atmosfera internazionale: è facile sentire parlare tedesco, francese o americano.

tavola-barolo

Nel castello di Barolo troverete il Wimu, un museo interattivo progettato da Francois Confino, che ha curato gli scenografici allestimenti dei Musei del Cinema e dell’Auto di Torino.

 

degustazione-barolo

Terminata la visita potrete degustare svariate qualità di Barolo nell’enoteca sottostante: vi verrà fornita una tessera elettronica con il credito che desiderate e potrete servirvi da soli (2 o 3 euro il prezzo per la singola degustazione)

3- Il castello di Serralunga d’Alba

castello-serralunga

Le Langhe, durante il Medio Evo, erano costellate da castelli e torri che, sulla cima delle colline, permettevano di controllare il territorio e avvistare le minacce nemiche. Il castello di Serralunga è caratterizzato dalla suo sviluppo in verticale (è alto 35 metri), unico esempio di castello “dongione” in Italia. Dalla cima potrete ammirare un fantastico panorama a 360° sulla Bassa e Alta Langa.

langhe-serralunga

4- Il castello di Grinzane Cavour

castello-grinzane

Un altro castello che merita una visita, anche se meno pittoresca, è l’imponente fortezza di Grinzane. Qui visse il Conte Camillo Benso, che verso la metà dell’Ottocento con la Marchesa Juliette Colbert (nel castello di Barolo) e l’enologo francese Oudart, “inventò” il Barolo, applicando al Nebbiolo le tecniche di produzione utilizzate per i grandi vini francesi. Qui ogni anno, agli inizi di novembre, si tiene l’asta mondiale del Tartufo.

5- Degustazione e visita alle cantine

cantine-ceretto

Qui c’è l’imbarazzo della scelta. Su ogni collina troverete un produttore di vini. Nella foto le scenografiche cantine Ceretto, con il caratteristico Acino trasparente.

ceretto-acino

6- Inerpicarsi sulle stradine di Monforte d’Alba al tramonto

monforte

Monforte è un paesino arroccato su una collina, con strade talmente ripide che d’inverno rischiano di essere impraticabili. Nel paese è ancora possibile notare qualche testimonianza della tragica storia: qui visse una prima comunità di Catari che attorno all’anno Mille venne deportata a Milano e messa al rogo. In cima al paese troverete un curioso anfiteatro naturale, con vista spettacolare sul Monviso.

monviso-monforte

7- La Morra e la “cappella colorata”

Foto da Langhe.net

Una visita allo splendido borgo, da cui ammirare il belvedere sulla Bassa Langa, e alla piccola cappella decorata da Sol LeWitt.

8- Un giro nel centro storico di Alba

Alba è la cittadina più dolce delle Langhe, del Piemonte o forse del mondo, qui ha sede la Ferrero…  Qui si possono assaporare i prodotti tipici rinomati della zona, il tartufo su tutti, in uno dei tanti ristoranti (per i gourmet ospita anche un 3 stelle Michelin, il Piazza Duomo dello chef Enrico Crippa). Da non perdere una passeggiata nel ricco centro storico tra strade medievali, chiese e torri.

Da vedere nei dintorni:

Le Panchine Giganti nelle Langhe

Lascia un commento