Tra salotti e bazar | TOlove Amare Torino

Tra salotti e bazar

TOrino raffinata e multietnica tra caffè storici e asian market.

Un itinerario “recente”, ispirato dallo stanziamento ormai consolidato di vari gruppi etnici extra-comunitari , soprattutto nel quartiere ex-borghese di S.Salvario e nel già popolare intorno di Porta Palazzo. Due quartieri topograficamente opposti, uniti dal passaggio nell’opulenza di Piazza S.Carlo, Piazza Carignano, Piazza Castello, per evidenziare il contrasto-legame tra torinesità raffinata e mondo dell’ immigrazione vecchia e nuova.

San Salvario

A Torino si arriva e si parte… almeno con la voce. L’itinerario inizia da un classico locale che si trova nelle zone multietniche di Torino (in questo caso San Salvario): un phone center che espone i prezzi delle chiamate.

Nel quartiere multietnico di San Salvario coesistono luoghi di culto ebraici, valdesi, protestanti e cattolici. La Sinagoga, dallo stile moresco, costruita alla fine dell’Ottocento è caratterizzata dalle quattro cupole a cipolla che spuntano tra i tetti delle case.

Sinagoga Ebraica Torino San Salvario

In San Salvario possiamo trovare numerosi negozi e ristoranti etnici. Qui, come a Porta Palazzo, è possibile acquistare qualsiasi tipo di ingrediente per le vostre ricette etniche.

Le attività italiane si sono integrate con le novità portate da altre culture; recentemente il quartiere è diventato uno dei più trendy della città con locali e gallerie d’arte in ogni angolo.

Bagno Turco

Piazza Bodoni

piazza bodoni Torino

Da San Salvario siamo passati al Centro.L’elegante piazza Bodoni, aperta nel 1835, ospita il conservatorio Giuseppe Verdi.
Da qui è possibile si arriva rapidamente alle vie pedonali Carlo Alberto o Lagrange, che ospita alcuni dei negozi più chic della città.

 

Piazza Carlo Alberto

Piazza Carlo Alberto

Siete stanchi e volete fare una sosta? Potete fermarvi in piazza Carlo Alberto, per prendere una pizza allo Sfashion Cafè (uno dei locali di Piero Chiambretti), un caffè da Busters (l’alternativa torinese a Starbucks) oppure leggere un libro al Mood Book Cafè.

Galleria Subalpina

Elegante passaggio coperto in ferro e vetro realizzato da Pietro Carrera (1873) con arredi e decorazioni tipiche dell’architettura liberty di inizio ‘900. Riprende l’idea dei passages commerciali parigini e ospita alcune delle librerie antiquarie e dei locali più famosi di Torino, tra i quali la confetteria Baratti & Milano, nata nel 1875, oggi anche caffè e ristorante.

Galleria Subalpina

Caffè Storici

Attorno a piazza Castello potete trovare molti dei più classici locali torinesi. Vai all’itinerario dedicato ai Caffè Storici.

Kebab, Tagine o The alla Menta?

Hafa cafè

Spingendosi verso Porta Palazzo ricompaiono i negozi etnici. Se avete fame potete provare il kebab di Sindbad uno dei primi ad aprire a Torino. Se preferite una versione più trendy, potete provare il ristorante Walima o all’Hafa Cafè.

Porta Palazzo

porta-palazzo

Il mercato di piazza della Repubblica, comunemente chiamato “Porta Palazzo”, e’ il piu’ grande di Torino e uno dei piu’ vasti in Europa. E’ molto pittoresco aggirarsi tra le bancarelle, per scopire magari qualche frutto esotico (per chi si diletta con la cucina etnica qui e’ possibile trovare qualsiasi tipo di ingrediente).

Borgo Dora e il Balon

Camminando verso il fiume Dora, si arriva rapidamente nell’omonimo Borgo Dora. Qui tutti i sabati e la seconda domenica del mese, si svolge il Balon, il piu’ grosso mercato delle pulci di Torino.

Le vie del Balon