Il parco del Valentino e i suoi castelli

Parco del Valentino

parco-valentino

Il più antico e famoso parco della città, interamente attraversato da viali alberati e piste ciclabili, offre la possibilità di godersi una piacevole pausa nel verde, a piedi o in bicicletta. Si accede dall’ Arco monumentale all’Artigliere di Pietro Canonica (1930) e una superficie di 550.000 mq ne fa il polmone verde di Torino. Fu disegnato come parco urbano pubblico a metà dell’Ottocento dal paesaggista Barrilet-Deschamps.

Lungo il fiume si incontra anche il punto d’imbarco per la navigazione sul Po : i due battelli, Valentino e Valentina, offrono una divertente mini-crociera lungo il fiume.

Castello del Valentino

Il castello del Valentino

L’edificio è opera di Carlo e Amedeo di Castellamonte (1630); con i suoi tradizionali tetti alla francese che gli conferiscono un fascino fiabesco, era molto amato dalla prima Madama Reale Cristina di Francia che vi organizzava feste, caroselli, tornei e battaglie fluviali.
Chiuso al pubblico, ospita la Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino.

Borgo e Rocca Medievale

Il borgo medievale

L’immaginario villaggio che riproduce edifici piemontesi e valdostani del XV secolo, fu realizzato nel 1884 per l’Esposizione Generale Italiana e Artistica di Torino. Il complesso di case e botteghe artigianali, sovrastate dal castello, costituisce un piccolo mondo a sé. Da non perdere la visita all’interno della Rocca, dove dal cortile alle cucine, dalle carceri alla cappella, ci si immerge completamente in un suggestivo spaccato di vita medievale.

La rocca del Borgo Medievale

Lascia un commento