Chef star

Davide Scabin - Combal.0

Il cappuccino di Davide Scabin Combal Zero il ristorante del Castello di Rivoli

Al Salone del Gusto finalmente ho provato la cucina creativa del famigerato Davide Scabin, lo chef del ristorante del Castello di Rivoli, il Combal.Zero . Al teatro del gusto, per l’occasione, lo chef si cimentava con alcuni ingredienti etnici scelti dal paniere di Terra Madre e reinterpretati secondo il suo estro.

Lui è un personaggio (mi ricorda il mercante d’arte di Guzzanti) e la sua cucina è unica: l’abbinamento di gusti e texture (ho imparato anche tecnicismi inglesi e francesi) davvero apre la mente, così come il packaging dei piatti, che non sono più piatti ma scatole in plastica con dentro risotti o dolci, oppure bicchieri che nella base svitabile conservano la salsa per il vitello tonnato, oppure coppette per il cappuccino di fagioli e tonno (nella foto) .  Come posate …palette di plastica colorate, quelle dei gelati.

Un’esperienza tra l’artistico e il filosofico.

Il menu:

Coppa interattiva di vitello tonnato
Cappuccino di tonno e fagioli canapù del Brasile e spuma di latte. Composta di cipolla stufata.
Polenta con lumache
Mais andino perlato con cubetto di lingua brasata al Barolo.
Riso rosso del Sudafrica con tartufo nero croccante

Dolci:
Gelatina pesca maracuja cioccolato bianco e pepe nero
Torta al cioccolato e pera

Bevande:
Acqua menta e vaniglia
Barolo Damilano

Per tutte le foto dei piatti guardate qui.

Copyright TOlove Amare Torino dal 2004 | info@tolove.it | Privacy policy